Cos'è un dominio e a cosa serve. Ecco come lo spiegherei a mio nipote di 3 anni.

Indice dell'articolo.

Riproduci video

Introduzione

Cos’è un dominio e a cosa serve è stata una delle prime domande che mi sono posto quando ho iniziato a realizzare siti internet. Molto probabilmente è una domanda che sta prendendo forma anche nella tua mente. Ti starai chiedendo anche come registrare un dominio, se esistono domini gratis, o magari se il dominio che hai in testa è libero o già occupato da qualcun altro.

Ma andiamo per gradi. Cercherò di spiegarti cos’è un dominio e a cosa serve in maniera semplice e banale, come se lo dovessi fare a mio nipote di 3 anni.

Cos'è un domimio.

Il dominio è l’indirizzo dove si trova il tuo sito internet. E’ la posizione esatta dove chi naviga in internet può trovarlo.

Immagina il tuo sito internet come casa tua. Ci sono migliaia di strade e di incroci. Ma al tuo indirizzo di casa e al tuo numero civico si trova solo la tua casa.

Ecco, stesso discorso con i siti internet. Il dominio è l’indirizzo dove trovi il tuo sito.

I siti internet sono ospitati all’interno di grandi computer collegati alla rete chiamati server. Ogni volta che digiti nella barra degli indirizzi del tuo smartphone o del tuo pc un determinato sito ( ad esempio amazon), stai inoltrando una richiesta ad un server che ti risponderà visualizzandoti il sito richiesto. 

Prima della comparsa dei domini non c’erano altro che indirizzi ip. 

Infatti prima della nascita dei domini se volevi raggiungere un sito internet avevi bisogno di conoscere un indirizzo ip. Eccoti un esempio di un indirizzo ip “35.214.199.90” ( questo è l’inidirizzo ip del mio sito)Con ‘esplosione di internet nasceva l’esigenza di arrivare ad un sito in maniera un attimino più facile senza ricordarsi una stringa di numeri. 

Quindi ecco la nascita dei domini. Un nome univoco che rimanda ad un unico indirizzo ip che corrisponde ad un unico sito internet. 

Puoi immaginare che è molto più facile ricordare sitiperprofessionisti.it piuttosto che 35.214.199.90. 

Come trovare un indirizzo ip di un sito web.

Anche se non ha utilità trovare l’indirizzo ip di un sito internet, volevo mostrarti un simpatico trucchetto per scoprire l’indirizzo ip di tutti i siti che vuoi. 

Cerca il prompt dei comandi nel tuo pc e aprilo. Una volta aperto, se ad esempio vuoi scoprire l’indirizzo ip di amazon, ti basterà scrivere tracert amazon.it senza scrivere il www. Ti comparirà l’indirizzo ip del sito di amazon, l’indirizzo di casa Amazon per capirci, dove l’avresti potuto trovare se ad oggi non fossero stati inventati i domini. ti allego uno screenshoot per farti vedere.

come trovare indirizzo ip di un sito web

Composizione dei domini.

Composizione dei domini

Se sei interessato a sapere cos’è un dominio e a cosa serve, devi sapere che i domini si compongono di alcune parti.

Il dominio si compone della parte finale quella dopo il .(punto) per capirci, che è detta dominio di primo livello. 

E della parte che precede il punto detto dominio di secondo livello. E’ molto semplice non preoccuparti, anche se a te non servirà a molto saperlo. 

Ti faccio un esempio così capisci subito.

Sitiperprofessionisti.it è il mio dominio. Il punto it rappresenta il dominio di primo livello, sitiperprofessionisti invece quello di secondo livello.

Esistono anche i domini di terzo livello. Nella maggior parte dei casi sono gratuiti e sono offerti da aziende che vendono hosting. 

Un esempio può essere altervista.org. Infatti sul loro sito puoi comprare un dominio gratuito e tenertelo per sempre senza cacciare soldi. 

Chiaramente nel nome dominio avrai il nome altervista. 

Il senso di un dominio di terzo livello è proprio questo. Loro te lo regalano a patto che ci sia il nome della loro azienda nel dominio, in maniera che tu possa fare pubblicità all’azienda.

Fatto questo piccolo passaggio tecnico andiamo a capire aspetti più interessanti dei domini. 

Dove si registra un dominio.

In italia esiste un registro dei domini, l’anagrafe dei domini come viene chiamata, posseduto dall’istituto di informatica e telematica che fa parte del CNR (consiglio nazionale delle ricerche). 

Infatti cliccando qui puoi digitare un qualsiasi sito e conoscere le informazioni. 

Infatti se nella barra centrale del sito, digiti un sito a caso, come ad esempio amazon, puoi scoprire chi l’ha registrato, i contatti amministrativi, i contatti telefonici.

Eccoti una parte delle informazioni che puoi recuperare se provi a cercare Amazon.it. Infatti se ti interessa sapere cos’è un dominio e a cosa serve questa parte è molto interessante.

dove si registra un dominio

Inoltre potresti anche capire se il dominio che hai in mente di registrare, è disponibile oppure è già posseduto da qualcuno che ti ha anticipato.

Infatti sempre nella barra di ricerche del sito registro.it se provi a digitare il dominio che ti piacerebbe registrare, e non ti vengono fornite informazioni, significa che nessuno ha registrato quel dominio e puoi prenderlo tu. La schermata che ti avvisa di questa cosa è quella che trovi qui sotto. Troverai scritto ” nessuna occorrenza trovata per il dominio”.

 

Dominio disponibile

Chiaramente adesso fremi dalla voglia di prendertelo immediatamente prima che qualcuno possa anticiparti. Aspetta non puoi farlo. Devi sapere una cosa. Tu in prima persona non puoi registrare il tuo dominio.

Chi può registrare un dominio.

chi può registrare un dominio

Devo darti subito una brutta notizia. Tu da solo non puoi registrare il tuo dominio preferito. Non sei autorizzato. 

Il che non significa che tu non possa farlo attenzione. Significa che hai bisogno di qualcuno che lo faccia al posto tuo, nello specifico qualche azienda autorizzata. Infatti il registro dei domini, stipula dei veri contratti con aziende, e le autorizza alla registrazione dei domini per conto degli utenti finali, in questo caso tu.

La registrazione dei domini, dunque è affidata al libero mercato. Le aziende vendono questo servizio a prezzi e condizioni che cambiano in base all’offerta che la stessa azienda pone sul mercato. 

Le aziende autorizzate a vendere domini sono chiamate Registrar.

Io ad esempio ho utilizzato nelle mia esperienza da creatore di siti web, 2 aziende in particolare, Aruba e Siteground. Sono stato 5 anni con aruba per poi passare a Siteground da un paio di anni. 

Se vuoi approfondire le ragioni che mi hanno spinto a tale scelta, ti consiglio di approfondire il discorso leggendo l’articolo che ho pubblicato nel mio blog intitolato  ” da Aruba a Siteground. 4 motivi per farlo + spiegazione video” cliccando qui.

Se invece hai deciso di comprare un dominio, ti consiglio Siteground. Il primo anno è addirittura gratuito, non ti costa nulla, infatti se acquisti anche uno spazio hosting, e cioè uno spazio in internet dove mettere il tuo sito, necessario per far funzionare a dovere il tuo sito web, il dominio non lo paghi.

Vai su siteground adesso e scopri l’offerta cliccando qui.

Scoprire se un dominio è disponibile o già impegnato.

Una volta capito cos’è un dominio e a cosa serve, è ora di agire.

Puoi scoprire fin da subito, se il dominio che hai intenzione di comprare è già impegnato o è disponibile e quindi puoi acquistarlo in diversi modi. 

Puoi scoprirlo sia andando su registro.it digitando nella pagina principale il dominio che vuoi acquistare, sia andando sui siti delle varie aziende ( registrar). 

Infatti se ad esempio vai su siteground cliccando qui puoi comunque scoprire se il dominio che hai in mente è stato già preso da qualcuno.

Acquistare un dominio gratis.

Se hai già in mente il dominio che fa per te allora ti consiglio di acquistarlo e iniziare da subito a crearti il tuo bel sito internet. Ti consiglio quindi di acquistare il tuo dominio su Siteground, puoi cliccare qui per farlo.

Se invece se ancora indeciso e vuoi iniziare a fare pratica nella realizzazione del tuo sito, potresti farlo gratuitamente. Senza spendere 1 euro hai capito bene. Infatti potresti acquistare un dominio di terzo livello su altervista.org.

Altervista può essere la tua palestra. Ti alleni, sputi il sangue, sbagli e riparti, senza bruciare denaro. Tutto gratuitamente. Sembra non vero ma ti posso assicurare che è così.

Altervista è il laboratorio e la palestra del web Italiano come scrivono sul loro sito. Milioni di ragazzi e ragazze hanno costruito il loto primo sitoweb qui. Alcuni di loro hanno continuato poi, facendo crescere il progetto fino a vederlo diventare un sito importante con migliaia di visitatori.

Per farti rendere conto dell’enorme possibilità che altervista ti mette a disposizione ho deciso di creare un tutorial nel quale, passo dopo passo come si fa con i bambini, ti mostro come realizzare il tuo sito internet gratuitamente senza spendere 1 centesimo, in pochi giorni.

Clicca qui e inizia da subito a crearti il tuo sito da zero, anche se hai lo competenze informatiche di mio nonno all’età di 90 anni. —-inserire link—-

Cos'è un dominio e cosa serve senza un hosting.

Una volta acquistato un dominio hai bisogno di uno spazio dove farlo alloggiare. Uno spazio raggiungibile da tutti le persone che navigano in internet. 

Quindi il tuo dominio deve essere su di un grosso computer collegato alla rete, e ogni qualvolta qualcuno ne digita l’indirizzo nel browser o cerca su Google, riesce ad arrivarci. 

Questo grosso computer non è altro che un server. All’interno c’è il tuo sito, le foto, le immagini e tutti i file che lo compongono. Un server come vedi sotto nella foto è na roba gigantesca, occupa intere stanze, proprio perchè contiene siti di migliaia di persone. 

 

Hosting

Per aiutarti a capire meglio cosa è un hosting, ho scritto un interessante articolo nel mio Blog. Ti consiglio di andarlo a leggere e approfondire il discorso. Clicca qui —- inserire link–

Condividi articolo.

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter